FAQ

Per altre domande scrivi a: info@comunitaincampo.it

FAQ

Le risposte alle domande più frequenti

Sono un produttore NON certificato BIO da un ente terzo ma che applica e garantisce un sistema di produzione biologico. Posso aderire al PGS Comunità in Campo?

Assolutamente sì! Il nostro PGS si rivolge principalmente ai piccoli produttori locali che vendono nei mercati locali, con l’obiettivo di diminuire la burocrazia e il costo della certificazione biologica; Il PGS è un sistema complementare, non alternativo, alla certificazione terza. L’obiettivo di IFOAM è promuovere la diffusione nel mondo del metodo biologico e sostenere i piccoli produttori locali.

Il marchio collettivo “Comunità in Campo” sostituisce quello dei produttori?

Assolutamente no! È un marchio collettivo, ideato da tutti partner del PGS e ha la finalità di valorizzare i prodotti della filiera corta. È un elemento di garanzia per il consumatore finale.

Sono un produttore che non può applicare il metodo biologico, posso comunque partecipare al PGS?

Assolutamente sì! Il nostro PGS è anche un’opportunità per condividere idee, esperienze, soluzioni, in altre parole socializzare. Il PGS è molto di più di un sistema qualità, è un progetto di cooperazione e sviluppo locale.

Nei PGS diffusi nel mondo si trovano cittadini che condividono le loro competenze, esperienze a beneficio dell’intera Comunità (es. c’è chi si occupa di presentare e coordinare progetti per le scuole oppure organizzare eventi, ideare il materiale informativo, gestire la comunicazione attraverso i social….).